Il Club Unesco di Forlì “adotta” l’Abbazia di San Mercuriale

ADOTTIAMO SAN MERCURIALE
L’ABBAZIA ENTRA NEL PROGETTO CULTURA ETICA
DEL CLUB UNESCO FORLÌ

L’abbazia di S. Mercuriale è stata adottata dal CLUB UNESCO di Forlì, entrando ufficialmente nel progetto Cultura Etica con l’obiettivo di catalizzare la vita sociale e culturale della città.

SMIl Club Unesco di Forlì è un’associazione facente parte della Federazione Italiana Club Unesco (a sua volta affiliata alla Federazione mondiale dei Club Unesco) ed il suo operato si concentra sulla valorizzazione delle  eccellenze del territorio.

In questa ottica il Club porta avanti Cultura Etica, un progetto che ha l’obiettivo di tutelare, recuperare e valorizzare il patrimonio culturale “tangibile” romagnolo inteso nei suoi diversi aspetti: opere d’arte, monumenti ma anche paesaggi e ambiente. Proprio per questo, il progetto si fonda su un valore fondamentale: il senso civico, promuovendo azioni di sensibilizzazione dell’opinione pubblica e della cittadinanza, così da consolidare sempre più tra le persone l’idea che le opere d’arte e i monumenti sono un patrimonio che appartiene ad ognuno di noi e come tale dobbiamo riscoprirlo, occuparcene ed averne cura. Solo così “il bello” del nostro paese viene pienamente restituito alla collettività.

L’Abbazia di San Mercuriale è stata inserita in tale progetto per diversi fattori, primo fra tutti il desiderio di valorizzare il suo Chiostro, simbolo della città, per farlo diventare il luogo ideale nel quale i cittadini possono incontrarsi e vivere la vita sociale cittadina. “Adottarla” è un termine forte che esprime la volontà di amare, di curare e di fare tutte le iniziative necessarie e utili nel rispetto di questo luogo.

Il progetto Cultura Etica prevede l’apertura alla cittadinanza di questo luogo, oltre che al culto o alle visite turistiche, come spazio catalizzatore della città dove verranno organizzate varie attività di richiamo turistico, culturale, sociale, educativo, gastronomico, aperte ai forlivesi e non solo. Solo così questo luogo tornerà ad essere “patrimonio di tutti” e centro attivo della vita sociale forlivese, ma per raggiungere tale risultato è necessario l’aiuto di tutti: singoli cittadini e associazioni. Vorremmo, infatti, lasciare tra qualche anno San Mercuriale sapendo che altri nel frattempo hanno adottato questo monumento. Il nostro obiettivo è, dunque, chiedere a tutti coloro che hanno voglia di amare e di vivere questo luogo come se fosse il loro di venirci ed aiutarci.
Forlì, Settembre 2014

Ufficio stampa

ESSERE pic 2010
Antonella Ravaglia
a.ravaglia@esserelite.com
tel. 0543 30480 – fax 0543 30418